martedì 29 ottobre 2013

Pausa Caffè - martedì 29 ottobre




-“...interesse privato, unito a una palese inadeguatezza, oggi si manifesta in una totale assenza di idee e contenuti politici”, Barbara Berlusconi, evidentemente parlando di suo padre.

-D'Alema: "Renzi è come Virna Lisi". Strano, lei non mi sembrava una puttana.

-D'Alema: "Renzi come Virna Lisi, con quella bocca può dire ciò che vuole". Massimo, come Siffredi, visto che tenta di incularli tutti.

1- Copasir: "L'Italia non è stata spiata"
2- Copasir: "Non valiamo un cazzo"

-La nuova Miss Italia ha una frase tratta dall'Inferno tatuata sulla spalla. "L'Italia è il paese che amo"


-Raddoppiati i poveri in Italia. Non è mai stato un momento migliore per trovare un rene a buon mercato.

-Il montiano Rabino: «resto a Roma per la quantità di figa». Scelta Fisica.

-Angelina Jolie: «Brad Pitt puzza». Facciamogli rimuovere le ascelle!

-Putin utilizzava i regali per controllare i vari leader, ultime le chiavette USB. Com'è avanzata la tecnologia: pensare che aveva cominciato coi lettoni

-Il leopardo che ama il caffè (29/10/13 Corriere.it)